Paolo Caiazzo e il suo cabaret Serata di risate all’Idroscalo

Nella sua carriera di jazzista ha suonato con Gillespie, Santana e Valdez: si esibirà in un «live» di livello internazionale

Roberto Zadik

A partire dalle 21,30 di stasera, all’Idroscalo, comicità e buonumore saliranno sul palco delle Villette con l’esibizione di Paolo Caiazzo. Nel corso della performance Il piacere è tutto mio l’intrattenitore, 37enne, di San Giorgio a Cremano, in provincia di Napoli, travolgerà la platea lanciandosi nella galleria di irresistibili personaggi che, tra il 2001 e il 2003, l’hanno reso famoso a livello nazionale nelle sue apparizioni in programmi Rai di successo. Tra questi «Bulldozer» e «Quelli che il calcio». Gag, battute e divertimento saranno al centro di uno spettacolo,nel quale lo showman di San Giorgio a Cremano, con la consueta versatilità, impersonerà una serie di irresistibili «macchiette». Prime tra tutte: Ndo, turista giapponese che in vacanza a Napoli viene continuamente derubato e Max che, talmente appassionato di Playstation e videogames in genere, da confondere la quotidianità con i giochi elettronici.
Nell’elenco di personaggi interpretati dal comico ci sarà anche Cardamone,partenopeo «doc», che analizza la realtà e le persone che incontra considerandole solamente dal proprio punto di vista.
Tantissime caratterizzazioni attraverso le quali, Caiazzo, oltre che in televisione, si è fatto notare anche in radio. Lo showman, in questi ultimi anni, ha infatti preso parte a varie trasmissioni radiofoniche. Ad esempio Classifica Sorrisi e Canzoni 2001 trasmessa quattro anni fa sulle frequenze di Rtl 102.5 e Otto Volante su RadioStereoDue. Esperienze di ogni tipo, teatrali, televisive e radiofoniche, per un comico come Caiazzo che, neanche ventenne, iniziò a esibirsi, nel 1987, come attore brillante sui palchi dei teatri napoletani.
Dagli anni Novanta, decennio in cui il comico iniziò calcare le scene nella Bottega teatrale del Mezzogiorno a oggi, Caiazzo ha ottenuto una serie di riconoscimenti che ne dimostrano il talento. Il comico è stato premiato a prestigiose manifestazioni locali e non.
Da segnalare la rassegna Campania Comix del 1996 e i primi posti, come attore protagonisti da lui conseguiti ai festival. In particolare quello indetto nel 1996 dal Piccolo Teatro di Napoli e Charlot svoltosi a Paestum nel 2001. Stasera, dunque, i milanesi si divertiranno con il repertorio di un comico dalla solida preparazione teatrale