A Paolo Sorrentino il premio di miglior regista dell’anno

Paolo Sorrentino è il vincitore del Nastro d’Argento per il regista del miglior film 2012 con «This must be the place». Il Nastro per la migliore sceneggiatura va a «Romanzo di una strage» di Marco Tullio Giordana, Stefano Rulli e Sandro Petraglia, mentre a Ferzan Ozpetek e Federica Pontremoli va il premio per miglior soggetto per «Magnifica presenza». Domenico Procacci è il miglior produttore per il film «Diaz» di Daniele Vicari. Tra i vincitori dei Nastri, scelti ogni anno dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici, c’è anche spazio per la commedia: il miglior regista esordiente è Francesco Bruni con «Scialla», mentre Carlo Verdone vince il premio per la migliore commedia con «Posti in piedi in paradiso». Migliori attori protagonisti, Pierfrancesco Favino per «A.C.A.B.» e «Romanzo di una strage», e Micaela Ramazzotti per «Posti in piedi in Paradiso» e «Il cuore grande delle ragazze» di Pupi Avati. Migliori non protagonisti Marco Giallini per «Posti in piedi in Paradiso» e «A.C.A.B», e Michela Cescon per «Romanzo di una strage». A Elisa il premio per la miglior canzone originale per «Love is requited», colonna sonora di «Un giorno questo dolore ti sarà utile» di Roberto Faenza.