Il papà di D’Alema? Un ex fascistone poi «ciclopartigiano»

Caro Granzotto, da Il Giornale del 18 gennaio, leggo a pag. 6 questa frase di D’Alema «il palestinse»: «Mio padre, quando c’era il fascismo, lo combatteva per difendere gli ebrei». Ora, tutti sanno che Giuseppe D’Alema fino al 1943 è stato, come tantissimi, fascista. Gli scritti lo dimostrano. Un articolo, al riguardo, compare su Il Giornale del 27 gennaio 1999. Nel riquadro, c’è anche un pezzo firmato Giuseppe D’Alema dal titolo «Democrazia e libertà», apparso sulla Rivista del Guf di Ravenna del gennaio 1941. Non aggiungo altro. A lei un commento e magari qualche notizia in più.