Il Papa alla chiesa brasiliana: basta teologia di stampo marxista

Papa Benedetto XVI ha denunciato che nelle università e nelle scuole
del Brasile sono ancora presenti i "principi ingannevoli della teologia
della liberazione" ed ha supplicato "quanti ne sono attratti,
coinvolti, e toccati" a ritornare sulla retta via della dottrina

Città del Vaticano Benedetto XVI è tornato a criticare la teologia della liberazione nel discorso rivolto ad alcuni vescovi del Brasile in visita ad limina apostolorum. Il Papa ha ricordato che lo scorso agosto cadeva il 25esimo anniversario dell’Istruzione "Libertatis nuntius" della Congregazione per la dottrina della fede su alcuni aspetti della teologia della liberazione nella quale si sottolineava il pericolo che comportava "l’assunzione acritica di tesi e metodologie provenienti dal marxismo".

Il Pontefice ha ricordato infatti, con riferimento alla diffusione della teologia della liberazione, che "molte congregazioni religiose hanno fondato e animato importanti università" che però non devono essere considerate "proprietà di chi le ha fondate o di chi le frequenta, ma espressione della Chiesa e del uso patrimonio di fede". In questo senso, ha aggiunto il Papa, bisogna ricordare ciò che il magistero ha affermato in merito alla teologia della liberazione: da quell’ esperienza infatti, sono scaturiti elementi di "ribellione, divisione, dissenso, offesa, anarchia che hanno creato grandi sofferenze e perdita di forze vive nelle vostre comunità".

"Prego che tutti coloro che in qualche modo si sentono attratti e coinvolti nel loro intimo da certi principi ingannatori della teologia della liberazione, che tornino a confrontarsi con l’Istruzione vaticana, accogliendo la luce benigna che essa offre". Quindi il Papa ha ricordato che la "regola suprema della fede" è data dall’unità che lo Spirito stabilisce fra la Trinità, la Sacra Scrittura e il magistero della Chiesa in una reciprocità tale che nessuno di questi tre elementi può sussistere in modo indipendente". L’Istruzione citata dal Papa nel suo discorso fu pubblicata dallo stesso cardinale Joseph Ratzinger quando, nel 1984, era alla guida della Congregazione per la dottrina della fede.