Il Papa e il dramma dell’Africa

Papa Benedetto XVI ha lanciato ieri un appello a favore di Darfur, Burundi e Somalia, affinché le autorità locali e la comunità internazionale si occupino di queste aree del mondo piagate dalla violenza e dalla povertà. Per il pontefice «le notizie che giungono da alcuni Paesi africani continuano a essere motivo di profonda sofferenza e viva preoccupazione». Relativamente al dramma sudanese «il Darfur - ha detto il Pontefice -, nonostante qualche momentaneo spiraglio, rimane una tragedia senza fine per centinaia di migliaia di persone indifese e abbandonate a se stesse». Il Papa ha dunque invitato tutte le parti in causa a riprendere la via del dialogo e della riconciliazione. In Darfur oltre duecentomila persone sono state uccise negli ultimi cinque anni nella lotta che oppone i ribelli al governo centrale del Sudan. La guerra ha causato circa 2 milioni di profughi in quello che l’Onu ha definito un genocidio.