Il Papa a Ground Zero pregherà per i terroristi

L’immagine simbolica del viaggio sarà certamente quella di domenica prossima, che lo vedrà in preghiera a Ground Zero. Il Papa, seguito in diretta dalle Tv di tutto il mondo non farà discorsi ma pregherà anche per i terroristi. Ma ci saranno pure l’atteso discorso all’Onu, il faccia a faccia con George Bush alla Casa Bianca nel giorno del compleanno di Ratzinger, l’incontro con la Chiesa degli Stati Uniti, ancora «ferita» per i recenti scandali per gli abusi sessuali dei sacerdoti.