Papa nomina un cinese all'ex Propaganda Fide "E' l'uomo del dialogo"

E' il salesiano cinese don Savio Hon Tai-Fai, 60 anni, il nuovo segretario della Congregazione per l’Evangelizzazione dei popoli. Toccherà a questo teologo nato a Hong-Kong il compito delicato di provare ad appianare i contrasti tra Vaticano e Pechino

Città del Vaticano - Benedetto XVI ha nominato il salesiano cinese don Savio Hon Tai-Fai nuovo segretario della Congregazione per l’Evangelizzazione dei popoli, l’ex Propaganda Fide, elevandolo anche alla dignità di arcivescovo. Hon Tai-Fai, nato 60 anni fa a Hong-Kong, è un teologo ed è membro della Commissione teologica internazionale.

Il dossier cinese Toccherà a Savio Hon Tai-Fai il delicato dossier cinese. Di recente, infatti, è tornata la tensione nelle relazioni tra Santa Sede e governo di Pechino dopo l’ordinazione di alcuni vescovi senza mandato pontificio da parte del regime cinese. Tuttavia il Vaticano intende perseguire la via del dialogo e della riconciliazione fra le diverse anime del cattolicesimo cinese, secondo la linea della mano tesa indicata dal Papa nella sua lettera alla Chiesa e al popolo cinese del 2007.

Salesiano che ha studiato filosofia Savio Hon Tai-Fai è nato nel 1950 a Hong Kong. È un salesiano, ha studiato filosofia all’università di Londra, lingue a Parigi e in Germania, quindi ha conseguito il dottorato in teologia a Roma. È stato provinciale dei salesiani, presidente dell’Associazione dei superiori maggiori a Hong Kong e responsabile della formazione permanente del clero. Ha insegnato teologia a Manila, a Hong Kong e in Cina continentale. Ha collaborato con la Federazione delle conferenze episcopali dell’Asia. Dal 2004 è membro della Commissione teologica internazionale. La sua nomina costituisce un’ulteriore conferma di una visione che va oltre i confini dell’Europa nell’azione della Chiesa e nel magistero del Papa.