Il Papa scriverà il seguito del suo Gesù

La seconda parte del suo libro su Gesù, la più volte annunciata enciclica sociale e «chissà che non stia pensando ad altro»: così, nelle parole del direttore della sala stampa della Santa Sede, padre Federico Lombardi, le imprese intellettuali alle quali il Papa si potrebbe dedicare nel corso delle vacanze che trascorrerà a Bressanone, in Alto Adige, dal 28 luglio all’11 agosto. «È possibile anche che dedichi del tempo, se tutto va bene e se si trova riposato e in buone condizioni per lavorare, alla seconda parte del suo libro su Gesù o al completamento della sua Enciclica sociale, che attendiamo da tempo», ha affermato ieri padre Lombardi ai microfoni di Radio Vaticana. «Oppure, chissà che non stia pensando ad altro: anche l’anno scorso - ricorda il gesuita - ci ha donato quell’Enciclica sulla speranza, che in certo senso non ci aspettavamo ma che in lui è certamente maturata nella profondità della sua preghiera e della sua riflessione». Per quanto riguarda invece la scelta del luogo di vacanza, Padre Federico Lombardi ha spiegato che l’Alto Adige rappresenta «un luogo di particolare valore per la cultura di lingua tedesca e certamente il Papa, come grande uomo di cultura, si può sentire a suo agio in questa area». «Non sono previsti impegni - ha confermato ai microfoni della Radio Vaticana - se non quello, che è già diventato tradizionale, dell’incontro con i sacerdoti, soprattutto della diocesi e comunque dell’area: sarà certo una conversazione ricca ed interessante, come lo è stata sempre negli anni passati». «Speriamo dunque - è stata la conclusione di padre Lombardi - sia un tempo buono per il Papa, nel quale si possano raggiungere tutti gli scopi di riposo fisico e spirituale che se ne attendono».