Il Papa: "Serve una nuova generazione di politici cattolici"

Benedetto XVI a Cagliari accolto da Berlusconi, esorta la Chiesa e i cattolici a tornare ad "essere capaci di evangelizzare il mondo del lavoro, dell'economia, della politica". Richiamo al "rigore morale e alla competenza"

Cagliari - "In Italia serve una "nuova generazione" di politici cattolici, che abbiano "rigore morale" e "competenza". Lo ha affermato Benedetto XVI, durante la messa celebrata oggi a Cagliari, davanti al Santuario di Nostra Signora di Bonaria a Cagliari. Ad ascoltarlo decine di migliaia di persone e , in prima fila, il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, il governatore della Sardegna, Renato Soru, e il sottosegretario Gianni Letta. Nell'omelia il Papa ha esortato la Chiesa e i cattolici a tornare ad "essere capaci di evangelizzare il mondo del lavoro, dell'economia, della politica" che - ha sottolineato - "necessita di una nuova generazione di laici cristiani impegnati, capaci di cercare con competenza e rigore morale soluzioni di sviluppo sostenibile". Il Papa ha anche esortato i cristiani a "far sì che Cristo sia incontrato dai giovani, portatori per loro natura di nuovo slancio, ma spesso vittime del nichilismo diffuso, assetati di verità e di ideali proprio quando sembra negarli".