Il Papa va in Brasile Una nutrizionista gli controlla i pasti

Una nutrizionista tutta per lui, con il compito di controllare il cibo e l’alimentazione durante la sua permanenza in Brasile, dal 9 al 14 maggio. È la novità che accompagna il viaggio di Benedetto XVI nel Paese sudamericano e, anche, la sua prima «trasferta» intercontinentale. La nutrizionista che si occuperà dei pasti del Papa è Gisela Palumbo Comarovschi Savioli. L’esperta è stata nominata da monsignor Raymundo Damasceno, vescovo di Aparecida, responsabile per l’alimentazione del Pontefice e del suo entourage. La funzione della «speciale» dottoressa sarà quella di organizzare tutta la parte operativa della cucina, così come la direzione, l’organizzazione, la supervisione dei servizi di alimentazione e di nutrizione, incluso il controllo di qualità dei generi e dei prodotti alimentari. Papa Ratzinger, che partirà per il Brasile dopodomani, domenica prossima presiederà l’apertura della quinta Conferenza generale dell’Episcopato latinoamericano e dei Caraibi, che si terrà nel grande Santuario nazionale di Nostra Signora Aparecida.