«Papaboys» sul web tra eros e oroscopi

A Colonia si sono dati appuntamento i Papaboys di tutto il mondo, ma «Papaboys» è anche un marchio «con tutti i diritti riservati» e il nome di una vivace associazione giovanile che gestisce un sito Internet, una web tv e un’agenzia per la promozione di eventi: la presiede Daniele Venturi, 33 anni, ospite di molte trasmissioni televisive in occasione della morte di Giovanni Paolo II. Proprio Venturi è in questi giorni al centro di una polemica innescata da un dossier anonimo fatto circolare in Vaticano, che lo accusa di aver costruito «una realtà pseudocommerciale sulla spiritualità dei giovani». Nel dossier viene fatto notare che il cliccatissimo sito www.papaboys.it, contenente informazioni sulla Gmg, appartiene al dominio web manikomio.it, una fitta rete di siti dedicata a vari argomenti, compresi gli oroscopi a pagamento e le suonerie dei cellulari, con una grafica accattivante e giovanile. Non manca, nel portale Manikomio uno spazio dedicato all’eros e nel dossier sono riportati alcuni brani sull’argomento scritti in passato dallo stesso Venturi.
Il presidente dell’associazione Papaboys, contattato dal Giornale a Colonia, rispedisce al mittente le accuse sottolineando che una cosa è il sito dell’associazione, un’altra Manikomio e i suoi contenuti: «La società Manikomio Srl fin dall’inizio ha creduto in noi, ospitandoci sul server di proprietà e fornendoci l’aiuto necessario per la realizzazione dei nostri progetti di comunicazione sociale». Quanto al canale sull’eros, Venturi ricorda che proprio «manikomio» ha stroncato «in Internet il giro di “dialer a pagamento”, avendo rilevato un pacchetto di 500 siti ed avendoli costretti alla smobilitazione».