Papalia nuovo pg a Brescia

Guido Papalia, 70 anni, il magistrato che indagò sulla Lega nel 1996 per attentato all’integrità dello Stato, ora è diventato il procuratore generale di Brescia. Da sempre nel mirino delle colorite invettive di noti esponenti del Carroccio, Papalia si mise in luce indagando sul sequestro del generale americano James Lee Dozier, concluso con la liberazione dell’ostaggio, e si occupò, oltre al resto, dell’estremismo di destra, conducendo inchieste su Freda e prima ancora sul primo caso di falso in bilancio a Liquichimica: era il 1978. Ora guida la Procura bresciana grazie ai 15 voti a suo favore espressi dal Plenum del Csm che lo ha preferito a Giancarlo Tarquini.