Papandreou dà le dimissioniNuovo governo: fumata nera

Il primo ministro greco uscente, poco prima di incontrare il presidente della Repubblica, dà l'annuncio. Ma è fumata nera sulla formazione di un nuovo governo

I negoziati per la formazione del nuovo esecutivo greco arrivano finalmente a una svolta. Poco prima dell'incontro del premier greco uscente Georges Papandreoucon il presidente della Repubblica Carolos Papoulias, alle cinque di questo pomeriggio, arriva la certezza dell'accordo sul nome che proverà a traghettare la Grecia fuori da questo periodo di difficoltà.

Non è ancora stato reso noto il nome dell'uomo che guiderà il governo di unità nazionale, ma in un discorso alla televisione il premier uscente ha annunciato che l'accordo è stato trovato e che quindi l'annuncio sarà dato a breve. Compito del nuovo governo sarà quello di rassicurare i creditori europei riguardo alle condizioni dello Stato e ottenere la concessione della sesta tranche di aiuti. Accanto a questi obiettivi, assicura Papandreou, anche la lotta strenua per rimanere all'interno dell'area euro.

Papandreou si è poi dimesso ufficialmente dall'incarico, per lasciare spazio al governo ad interim. Ma in serata ancora non si è arrivato a nulla.  Una fonte del palazzo presidenziale - come informa la tv statale Net - ha affermato che la riunione tra il presidente della Repubblica Karlolos Papoulias e i leader dei partiti è stata interrotta e aggiornata a domani mattina alle ore 10:30.