«Paperissima», la gaffe ha fatto storia

Nel libro d’oro la battuta di Mike con il cetriolo e il volo di Costanzo

Alberto Guy

da Milano

Mike Bongiorno, come al solito serissimo alla conduzione di uno dei suoi mitici quiz, ospita in studio la signora col cetriolo più grande del mondo. «È Miss Chapel», annuncia triofante Mike, e alle risate del pubblico risponde: «Cosa c’è da ridere, dipende da come uno lo chapel». È questa una delle storiche ed esilaranti (certo per apprezzarla bisogna vederla, non scriverne) gag proposte nei dieci anni di vita di Paperissima («dieci edizioni», puntualizza il guru Antonio Ricci) che riparte stasera su Canale 5 alle 21 con la coppia d’oro Michelle Hunziker-Gerry Scotti (l’anno scorso Michelle ha conquistato l’Oscar della tv proprio con Paperissima in accoppiata con Striscia la notizia).
Pronti per le risate, per vendicarci dei vip, sempre così belli e perfettini, che finalmente le telecamere beccano nei loro momenti di crisi o di defaillance, quando cadono, scivolano, sbagliano battuta, sparano gaffes a raffica. In attesa dei nuovi sketch (Ricci e le sue truppe sono dei veri cacciatori di frodo) nella galleria di Paperissima si inanellano scene indimenticabili. Come non ricordare Maurizio Costanzo che rotola dalle scale del teatro Parioli? O Sandra Mondaini che cade a terra malamente in un bosco e, mentre tutti accorrono per aiutarla, Raimondo Vianello si allontana senza fare una piega?
Alcune sono flash divertenti, come Alessia Marcuzzi che, mentre parla davanti alle telecamere, viene assalita da un enorme cane assatanato che la fa cadere a terra, oppure Carmen Russo che, appesa ad una corda a tre metri d’altezza, molla la presa e precipita sulla testa di Enzo Paolo Turchi. Nella videoteca storica non può mancare Emilio Fede. il direttore del Tg 4, ricevendo in studio il capitano Cocciolone, reduce dalla prigionia in Irak, e Kay Rush, guardando le gambe di quest’ultima ha commentato: «Più che un Cocciolone si vede un “cosciolone”. E ancora tra gli artisti presi a tradimento si ricordano Alessandra Canale che parla in Tv col fiatone, come fosse inseguita da un maniaco, o Fiorello che con le dita finge di sparare ad un grosso insetto che subito precipita morto stecchito.
Paperissima è così, e fa divertire non solo quando pizzica personaggi dello star system, ma anche la gente comune. Ogni settimana prosegue il concorso a premi dedicato ai video amatoriali, spesso veramente esilaranti. Per tutti valga quel Monsignore che, durante una cerimonia in piazza, ha usato il microfono invece dell’aspersorio - intingendolo nell’acqua santa - per benedire i fedeli.