Paperissime del Catania e la Reggina straripa

Rimini. Dura solo un tempo la resistenza del Catania che, sul neutro di Rimini, incassa la quinta sconfitta nelle ultime sei partite. Per la Reggina tre punti d’oro che le consentono di scavalcare il Messina e guardare con rinnovato ottimismo alla salvezza. Prima frazione opaca, un tiro di Nardini (20’) di poco a lato, e allo scadere l’incredibile occasione mancata da Spinesi che da ottima posizione spara alto. Nella ripresa la Reggina inserisce il turbo e per gli uomini di Marino è notte fonda. Il festival del gol si apre al 12’, Modesto serve Amoruso che di destro insacca. Due minuti dopo il colpo del ko con l’ottimo Foggia che ci prova da quaranta metri, da «Paperissima» l’intervento di Pantanelli che si fa passare la palla sotto le gambe. Nel finale a segno Bianchi su rigore (spinta di Sottil su Amoruso) e poker del neo entrato Esteves su assist del solito Bianchi. Al 44’ il gol della bandiera griffato da Rossini, su cross di Baiocco, non salva certo l’onore degli etnei.