Il Paperone è Cacciari con 284mila euro Per la Iervolino 248mila

La vita a Venezia costa cara: forse è per questo che, fra i primi cittadini, quello che guadagna di più è Massimo Cacciari. Si assicura la sopravvivenza nella Laguna grazie a un reddito di 284mila euro. Lo segue a poca distanza la collega Rosa Russo Iervolino: nel 2005 il sindaco di Napoli ha dichiarato 248mila euro. Una cifra ragguardevole, soprattutto se paragonata a quelle intascate dagli altri primi cittadini dei grandi comuni della penisola. Letizia Moratti, ad esempio, sotto alla Madonnina vanta un reddito decisamente inferiore: 183mila euro. Un reddito molto simile a quello del neoeletto sindaco di Roma, Gianni Alemanno, che è arrivato a 188mila euro. Fra la capitale e Milano, almeno nei 730 dei sindaci, è pareggio. A Firenze Leonardo Domenici tocca i 159mila euro, mentre il sindaco di Torino Sergio Chiamparino si deve accontentare di 121mila euro. Adriano Paroli, appena eletto sindaco di Brescia, guadagna 141mila euro, mentre il più «povero» è Vito Santarsiero: per lui, a Potenza, 78mila euro.