Par condicio, accordo più vicino

Roma. Rispettare i tempi, senza dilazioni ma neppure accelerazioni ingiustificate. Dopo le pressioni da parte del centrosinistra per «fare in fretta» si sta facendo strada, nella commissione di Vigilanza Rai, una soluzione concordata sull’approvazione del regolamento della par condicio, che va adattato al nuovo sistema elettorale proporzionale. Il presidente della commissione, Paolo Gentiloni (Margherita), immagina che «l’approvazione possa arrivare entro giovedì, con le modifiche che i gruppi riterranno necessarie: come ha detto il presidente Ciampi, è un nostro dovere, particolarmente in questa fase delicata». In tal senso, spiega Gentiloni, si sono espressi sia i gruppi dell’opposizione che quelli della maggioranza, «e io mi attengo a questa disponibilità, non credo che, se ci fossero intenzioni dilatorie, potrebbero essere comprese dagli italiani...». Sia il leader ds Piero Fassino che il capogruppo ds in Vigilanza, Beppe Giulietti, avevano invitato «a non perdere tempo» mentre il direttore generale della Rai, Alfredo Meocci, ribadiva come le nuove regole elettorali impongano una «rivisitazione delle norme».