Paradisi fiscali L’appello di San Marino a Berlusconi: «Riprendiamo il dialogo»

San Marino si rivolge direttamente a Silvio Berlusconi, chiedendo al presidente del Consiglio di riallacciare il dialogo tra i due Paesi: la Repubblica del Titano, che è nella black list dei paradisi fiscali, sta attraversando forti difficoltà sia in termini di pil (-12,5% nel 2009) sia di entrate tributarie. «I nostri governi devono riprendere subito il dialogo per normalizzare i rapporti», sostiene il segretario di Stato per le Finanze, Pasquale Valentini, leader della Dc di San Marino. «Non è più tollerabile che lo sforzo di adeguamento del nostro Paese agli standard internazionali di trasparenza e di collaborazione venga ripagato dall’Italia con un atteggiamento di attacco e di chiusura». San Marino chiede quindi all’Italia di chiudere «al più presto gli accordi economici e finanziari che sono già pronti, ma non hanno ancora avuto la firma del governo italiano», prosegue Valentini, invitando il premier Berlusconi ad aprire «un tavolo di confronto».