Il paradiso dei Caraibi: ogni anno 58mila turisti

Los Roques è un arcipelago del Mar dei Caraibi situato nel nord del Venezuela, proprio di fronte a Caracas. È formato da una cinquantina di isole e almeno 250 isolotti, la più importante delle quali si chiama «Gran Roque». Quest’ultima è l’unica popolata, è anche l’area in cui si trova l’aeroporto.
Nel 1972 è stato dichiarato Parco Nazionale per la sua importanza ecologica e le sue spiagge bianche (di origine corallina), le acque cristalline e il fondo marino. Vi è anche una stazione di biologia marina denominata «Dos Mosquises» in cui si effettuano programmi di ricerca sul mare e dove si può osservare la riproduzione della quasi estinta Tartaruga Marina.
Per arrivare a Los Roques vi sono voli aerei da Caracas o anche imbarcazioni che partono dal porto della capitale e si dirigono verso gli splendidi fondali dell’arcipelago. L’incidente avvenuto oggi non è il primo che vede protagonista il Venezuela. Già il 16 agosto 2005, 152 passeggeri precipitarono mentre si trovavano a bordo di un aereo di linea diretti nella Martinica, l’isola dei Caraibi orientali delle Piccole Antille che si estende dalle Isole Vergini al Venezuela. Ogni anno sono circa 58mila i turisti che visitano Los Roques. Molto frequentato dagli italiani, l’arcipelago è collegato con voli aerei giornalieri alla capitale Caracas.