Paraguay sempre ko con l’Italia Occhio all’atalantino Barreto ed al capocannoniere Cabanas

La Federazione del Paraguay nasce nel 1906, viene affiliata nel 1921 alla Fifa, nel medesimo anno è entrata a far parte della Conmebol. La nazionale maggiore del Paraguay, nella propria storia, ha conquistato per due volte la Coppa America: nel 1953 superando in finale il Brasile e nel 1979 battendo il Cile. Due i precedenti con l’Italia, entrambi vinti dagli azzurri: il 2 luglio 1950 nella fase eliminatoria del Mondiale brasiliano (2-0, reti Carapellese e Pandolfini) ma noi eravamo già eliminati dopo aver perso con la Svezia e il 22 aprile 1998, amichevole a Parma (3-1, doppietta di Moriero e gol di Maldini).
Il Paraguay (30° posto nell’ultimo ranking Fifa) si è qualificato con il terzo posto nel gruppo sudamericano (33 punti, 10 vittorie, 3 pareggi e 5 sconfitte) e partecipa per l’ottava volta nella propria storia alla fase finale dei Mondiali. Quella di Sudafrica 2010 sarà dunque la quarta partecipazione consecutiva, traguardo mai raggiunto fino ad oggi dalla selezione sudamericana. Il miglior risultato è stato raggiunto per tre volte, centrando in ciascun caso l’accesso agli ottavi di finale: Messico ’86, Francia ’98 e Corea-Giappone 2002. Ai Mondiali ha giocato 22 partite con un bilancio di 6 vittorie, 7 pareggi e 9 sconfitte, 27 gol segnati e 36 subite. Il commissario tecnico dal febbraio 2007 è il 46enne argentino Gerardo Martino, eletto proprio nel 2007 allenatore sudamericano dell’anno. Le stelle sono Barreto (Atalanta), Cabanas, nella foto, capocannoniere delle qualificazioni con 6 reti che gioca nei messicani dell’America, Caceres (Libertad), Riveros (Cruz Azul, Messico), Santa Cruz (Manchester City) e Valdez (Borussia Dortmund).