Il paralimpico divenuto arciere da record: non colpisce l’obiettivo, ma fa centro lo stesso

Barcellona 1992. In Spagna hanno deciso che l’accensione del braciere, situato in alto, oltre le tribune, debba avvenire tramite il lancio di un dardo. L’arciere incaricato è un atleta paralimpico, Antonio Rebollo. Prende la mira e fa partire il lancio: centro al primo colpo. «Se qualcuno poteva sbagliare, questi era l’arco, non certo io», disse Rebollo. Peccato che Sky News, tv americana, smascherò il trucco: la freccia, troppo veloce, aveva superato il braciere (accesosi a comando) ed era uscita dallo stadio. Chissà se ha fatto danni in piazza.