Paralisi evitata In Europa code di mezz’ora

File un po’ più lunghe, qualche passeggero poco informato che si è visto sequestrare l’acqua o la boccetta di profumo, ma tutto sommato, nel primo giorno di entrata in vigore nella Ue delle nuove norme di sicurezza per i voli, non c’è stato il caos. A Francoforte, lo scalo più importante della Germania solo in qualche caso si sono registrati ritardi fra i 15 e i 20 minuti. A Berlino, nei due scali di Tegel e Schoenefeld, le attese sono state un po’ più lunghe, con diversi voli che sono partiti con un ritardo fino a 30 minuti. Ritardi di almeno mezz’ora e molto nervosismo tra i passeggeri ieri nei due aeroporti parigini di Roissy e Orly per l’applicazione del nuovo regolamento. Meglio in Spagna dove, secondo quanto indicano fonti dell’Aena (Aeroporti spagnoli e navigazione aerea), non si sono registrati ritardi.