Un parco della bioindustria per la farmaceutica del futuro

Un centro di ricerche farmaceutiche all’avanguardia nel campo della diagnostica medica con tecniche sempre meno invasive. È l’ultimo fiore all’occhiello del gruppo Bracco, che ha inaugurato ieri i laboratori di Colleretto Giacosa (Torino), alla presenza del ministro della Salute Livia Turco. Quattro laboratori, più due impianti pilota, in cui lavoreranno 110 tecnici specializzati nello sviluppo di liquidi di contrasto e sonde per migliorare la qualità di risonanze magnetiche e imaging molecolare. La struttura, inserita in un’area di 7.800 metri quadrati nel Bioindustry Park, amplia la rete internazionale del gruppo Bracco, presente in 115 Paesi con più di 300 ricercatori.