Parco City Life: approvato il progetto

Tra gli 8 concorrenti in gara, ha vinto quello dello studio Gustafson Porter (Regno Unito). "Fra le montagne e la pianura": una struttura radiale che richiama la pianta di Milano

Milano - Riproduce il paesaggio milanese e il suo territorio il progetto scelto fra gli otto finalisti del concorso internazionale per la realizzazione del parco pubblico di CityLife. Il lavoro, presentato dagli studi Gustafson Porter (Regno Unito) in gruppo con !Melk, One Works e Ove Arup, è stato premiato questa mattina all’Urban Center dal sindaco.

Verde "Fra le montagne e la pianura", ma con una struttura radiale che richiama la pianta di Milano: questa in sintesi la base del progetto approvato. Oltre 170mila i metri quadrati per la nuova area verde, con tempi di realizzazione che prevedono la presentazione del progetto definitivo entro il 31 dicembre, la conclusione del primo lotto entro il 2012 e il completamento dei lavori per il 2015. Biodiversità e sostenibilità sia ambientale che economica le caratteristiche principali volute per un parco che "accoglierà" al suo interno anche uno degli otto Raggi Verdi previsti dal Comune di Milano, un collegamento quindi tra Parco Sempione e area Expo, passando appunto per City Life. "Milano - ha commentato il sindaco - sta puntando molto sul verde, abbiamo realizzato quasi 2 milioni di metri quadrati in più di verde negli utimi anni e puntiamo a raddoppiarlo".

Plastici all'Urban Center Il concorso internazionale voluto e realizzato dal Comune e da City Life ha visto la partecipazione di 8 gruppi europei di progettazione, selezionati tra 70 candidati, che il Sindaco ha ringraziato. Tutti i progetti rimarranno esposti al pubblico all’Urban Center fino al 30 novembre, la città potrà così conoscere e incontrare i suoi progettisti, secondo una modalità di lavoro già inaugurata con il Piano di Governo del Territorio che prevede momenti e occasioni di ascolto dei cittadini, direttamente coinvolti nella progettazione della nuova Milano. Gli altri gruppi di progettazione che hanno partecipato al concorso sono: Agence Ter (Francia); Atelier Girot dalla Svizzera); Erika Skabar (Italia); Latitude nord (Francia); Latz + Partner (Germania); Proap (Portogallo); Rainer Schmidt Landschaftsarchitekten (Germania).