Il Parco dell’Aveto insegna a riconoscere i funghi Spinaroli «amici» delle streghe

La stagione del Fungo Spinarolo detto anche di San Giorgio o Prugnolo è iniziata: i ritrovamenti si susseguono, sempre più abbondanti e i ristoranti offrono nei loro menù il gustoso e prezioso fungo, un tempo sconosciuto e ora sempre più apprezzato.
Un ottimo pretesto in questo periodo per fare un salto a conoscere le tradizioni gastronomiche del Parco d’Aveto, la sua natura e i suoi angoli più nascosti. Una volta era molto facile trovarli e raccoglierli, ma adesso è più difficile e per questo motivo è una gioia grande per ogni fungaiolo portare a casa un bel cestino di spinaroli.
Il parco dell’Aveto celebra l’arrivo di questi funghi con un pieghevole illustrato che aiuta a conoscere questa specie dai tanti nomi e dalle mille curiosità, come quella di crescere nei cerchi delle streghe. Il pieghevole si può ritirare nei centri visita del parco a Borzonasca o a Rezzoaglio, o meglio ancora partecipare ai weekend gastronomici dedicati allo Spinarolo e organizzati dal Comune di Santo Stefano d’Aveto. Info 0185-343370.