Parco giochi, cozze e tanta musica nella centrale Enel

È mai possibile divertirsi dentro una centrale termoelettrica? La risposta di Enel è sì, forte di un esperimento portato a termine l’anno scorso con estremo successo e che pertanto sarà rinnovata anche quest’anno.
Si tratta di «Centrale aperta», manifestazione che si svolgerà nella giornata di oggi, quando l’impianto spezzino aprirà al grande pubblico con un programma fatto di mostre, spettacoli e giochi dedicati ai giovani e meno giovani di tutte le età.
L’appuntamento dell’anno scorso, si diceva, ha avuto una grande successo, basti pensare che i visitatori in un giorno sono stati 1.500.
«Il programma prevede l’apertura dell’impianto dalle 10 alle 18 - ha spiegato Andrea Campi, responsabile Unità di Business Termoelettrica di la Spezia - e poi tutti potranno visitare e conoscere più da vicino come funziona la “fabbrica dell’energia”, quali tecnologie applica, come rispetta l’ambiente, ma soprattutto perché ha avuto il riconoscimento Iso 14001 e la certificazione Emas per il massimo rispetto dell’ambiente in cui è inserita».
Per tutto il giorno grandi e piccini potranno girare liberamente come in un parco giochi, dove divertimento e didattica si intrecciano mescolandosi tra attività ricreative, sportive e culturali. Per i più piccini, poi, saranno allestiti gonfiabili per scivolare in allegria, pareti attrezzate di arrampicata, laboratori didattici, calci di rigore. Con il supporto di istruttori federali tutti potranno anche cimentarsi con il tiro con l’arco.
Per gli amanti del motociclismo una chicca: sarà infatti esposta la Ducati Desmosedici, campione mondiale in carica di mnoto GP. Il pittore Sergio Lombardino esporrà una serie di quadri della sua utlima produzione. I visitatori, infine, riceveranno lampade a basso consumo e riduttori idrici che saranno offerti da Enel nella campagna di sensibilizzazione del risparmio energetico.
La giornata si concluderà con un omaggio a uno dei prodotti tipici del Golfo della Spezia: le cozze, che con la collaborazione degli «Amatoti del mare», saranno servite alla marinara, con Vermentino di Luni e tanta musica.