Il parco di Limbara diventa un tempio del golf

Un nuovo campo da 18 buche sorgerà nel comune di Calangianus che ha già dato l’ok

Nuovi campi da golf crescono, in tutta Italia per diffondere la cultura ed il fascino di questo sport, che sta conquistando sempre più fedeli e la rivalutazione del territorio. L'idea al proprietario è venuta leggendo i nostri articoli sul binomio vincente golf-turismo. In Sardegna, nel comune di Calangianus nei pressi di Golfo Aranci a mezz'ora di macchina da Olbia, presto potrebbe nascere un nuovo campo da 18 buche all'interno del parco di Limbara.

Disposto su un’area di circa 165 ettari ricca di macchia mediterranea, querce e granito rosa, tipico del nord della Gallura, il posto, dal punto di vista dello scenario naturale è notevole. Il Comune ha già dato il consenso e l'area è stata interamente classificata F1, cioè sportivo residenziale. Ma il progetto ad ampio respiro prevede anche per circa un terzo della sua estensione la possibilità di edificare resort ed abitazioni per creare un polo abitativo e turistico immerso nel verde e nella tranquillità di un campo da golf. Ville con piscina con materiali e colori che si armonizzano al panorama circostante sono stati pensati nella prima stesura del progetto presentato.

Poco distante dal mare, servito con vie di comunicazione di buona qualità, il Parco Limbara potrebbe presto diventare un vero e proprio tempio per il golf sardo. È stato anche risolto il problema dell'acqua, che è vitale per un buon mantenimento dei campi di gioco grazie alla vicina diga del Rio Pagghiolu le cui acque dalle prime analisi sono di ottima qualità. Il Comune di Calangianus, che vanta il secondo reddito pro-capite più alto di Italia, ha accolto il progetto all'unanimità, segno inequivocabile che il golf sta diventando un veicolo sempre più diffuso per rivalutare molte zone facendo affluire turismo sia nazionale che internazionale.

Ora che l'iter burocratico si è completato si sta valutando tra le altre cose a chi affidare il disegno del campo da golf perché l'intenzione è quella di creare un campo di primissimo livello per ospitare tornei prestigiosi a livello mondiale ed avvicinare al green il maggior numero di persone.
antonioterraneo@libero.it