Parco di Sestri, spaccio libero in pieno giorno

Droga spacciata nei parchi e assalti agli sportelli postali. Nonostante il lavoro delle forze dell’ordine non accenna a diminuire l’emergenza criminalità in città. Due italiani, di 25 e 38 anni, avevano scelto un parco pubblico, quello di Villa Rossi a Sestri Ponente, per spacciare hashish, in pieno giorno e sotto gli occhi di residenti e turisti. I poliziotti li hanno controllati a distanza per diverso tempo, accertando in modo inconfutabile, la cessione della sostanza stupefacente. Alla fine li hanno fermati e denunciati. I due erano in possesso di più di 43 grammi di «fumo», oltre ad atri grammi già spacciati e sequestrati dagli agenti. L’operazione è stata portata a termine nell’ambito dei servizi antidroga attivati dalla questura. Ieri mattina, sempre a Sestri Ponente, c’è stata una rapina alla filiale di Poste Italiane di via Catalani. L’assalto verso le 11,30. Secondo una prima ricostruzione il colpo è stato messo a segno da due uomini armati di pistola che indossavano caschi da motociclisti. Con accento slavo hanno intimato agli impiegati di consegnare il denaro che si trovava in cassa, poche centinaia di euro, quindi si sono allontanati facendo perdere le proprie tracce. Non è escluso che si tratti di malviventi romeni o albanesi. Le indagini sono state affidate alla polizia e sul posto la scientifica ha anche effettuato rilievi. Gli investigatori contano di risalire ai rapinatori attraverso impronte o altri riscontri ambientali.