Parcometro a metà prezzo: la sosta vicino agli ospedali costerà cinquanta centesimi

Interessati Umberto I, Nuovo Regina Margherita e Bambino Gesù

Michela Giachetta

Nuove soluzioni, vecchi problemi. È stato presentato ieri in Comune la nuova tariffazione dei parcheggi intorno ad alcuni ospedali della città: nelle aree di sosta vicine al Policlinico Umberto I, al San Giovanni, Nuovo Regina Margherita, Santo Spirito e Bambin Gesù chi deve effettuare visite, analisi, interventi, day hospital o vuole visitare un degente pagherà 0,50 centesimi. Fino a ieri si pagava un euro. Ma i vecchi problemi rimangono, come puntualizza Sergio Marchi, capogruppo di An al Campidoglio: «È un passo in avanti - dichiara il consigliere - ma non risolve le cose. I parcheggi, infatti, non sono aumentati e, di fatto, chi sosta per molte ore paga comunque una cifra considerevole». «Noi avevamo proposto di introdurre i parcheggi gratis, grazie a una convenzione con gli ospedali - aggiunge Marchi - La nostra idea era di far sì che i degenti indicassero il nome di una persona. Il nosocomio si sarebbe solo dovuto preoccupare di consegnare a questa persona un biglietto nominativo da apporre all’esterno della vettura. Così facendo, la persona indicata avrebbe potuto usufruire della tariffa agevolata». «In questo modo - conclude il capogruppo di An - la privacy non veniva violata e usufruivano della tariffa scontata solo i reali destinatari. Ma non siamo stati ascoltati».
A usufruire della nuova tariffa introdotta, invece, non saranno i parenti degli ammalati, anche se è stata pensata esclusivamente per loro. «Non siamo riusciti a trovare una soluzione per far sì che lo sconto venisse applicato solo ai degenti e a i loro cari, quindi di fatto la tariffa agevolata riguarderà tutti» dichiara Mauro Calamante, assessore alla Mobilità, che aggiunge: «D’altra parte quelle zone (si parla di luoghi come Gianicolo, San Giovanni, Trastevere) sono frequentate da chi va negli ospedali o al massimo dai residenti».
In questa prima fase il provvedimento, che riguarda circa 1000 posti auto, verrà applicato dalle 8 alle 23, tranne nei giorni festivi, in cui è già prevista la sosta gratuita. L’operazione costerà al Comune 250 mila euro, «trovati grazie al contributo della Provincia e ai tagli che abbiamo fatto in Bilancio», specifica Silvio Di Francia, coordinatore della maggioranza capitolina. La tariffa agevolata non è la sola novità annunciata ieri. Il Comune, infatti, ha altri progetti in cantiere. Tre di questi, in fase di realizzazione, riguardano il Policlinico. Il primo è pensato per la riorganizzazione della viabilità interna al complesso, il secondo per la razionalizzazione di viale Policlinico. Il terzo, invece, riguarda i dipendenti della struttura: è stata, infatti, individuata un’area di scambio nei pressi delle mura del cimitero del Verano, dove sarà possibile lasciare l’auto privata e utilizzare un bus navetta offerto dall'azienda ospedaliera. «L’operazione - assicura Calamante - garantirà un aumento dei posti disponibili».