Un pareggio che accontenta tutti: Castillo celebra la prima rete in B

Finisce con un pareggio per 1-1 la partita tra Albinoleffe e Frosinone, le squadre simpatia della serie B, che proseguono così il loro campionato da classifica medio-alta, impreziosito dal punto di ieri, sicuramente giusto.
Sul Comunale di Bergamo in condizioni disastrate e con appena un migliaio di persone sugli spalti, compresi i duecento supporters arrivati dalla Ciociaria, l’Albinoleffe mette subito in mostra una grande voglia di vincere, presentandosi con uno spregiudicato 3-4-3, mentre il Frosinone risponde con il solito modulo a una punta (Margiotta) supportato da Lodi. È il Frosinone però a sfiorare il vantaggio al 14’, con un gran tiro da fuori area di Di Venanzio che sfiora il palo alla sinistra di Acerbis. Due minuti dopo il gialloblu Galasso sbaglia a finalizzare il contropiede e sono gli avversari a ripartire con un’analoga azione, ma anche Cellini non è più fortunato. Al 26’ serve tutta l’abilità del portiere canarino Zappino che chiude la sua porta davanti a un doppio tentativo di Rabito prima e di Cellini poi. Alla mezzora si fa vivo Margiotta, ma il suo colpo di testa, su un bel traversone di Galasso, è centrale. Al 34’ è l’Albinoleffe a passare in vantaggio: Cellini (che lo scorso anno segnò altri due gol al Frosinone con la maglia del Perugia in C-1) sfrutta un buco di testa di Cannarsa e si invola verso Zappino, per batterlo con un tocco di destro. Il Frosinone non riesce ad alzare la testa e si chiude così in primo tempo comunque bello a vedersi. Nel secondo tempo Iaconi aumenta la spinta offensiva dei canarini e inserisce la seconda punta Castillo, al posto di Galasso, e il terzino Carbone, al rientro dopo tre mesi, al posto di uno spento D’Antoni. Ma è proprio Castillo a divorarsi un gol praticamente già fatto all’11’, con la porta avversari a sguarnita. Al 17’ è bravo Zappino a parare un bel tiro di Poloni e 4 minuti dopo dall’altra parte ci prova Margiotta di testa, ma la palla finisce alta. Al 29’ l’argentino Castillo si fa perdonare e sigla uno splendido gol al volo di destro, su assist perfetto di Margiotta. Per l’attaccante, alla sua prima stagione in B dopo essere arrivato dalla C2, è il primo gol nella serie cadetta. A questo punto le squadre si accontentano e non succede più niente fino al termine.
Sabato a Frosinone arriva il Modena e mancheranno sicuramente il portiere Zappino e capitan Antonioli, ammoniti e già diffidati. Ma questa settimana potrebbe portare a Frosinone altre buone notizie di mercato, dopo gli acquisti di Dedic, Argilli e Bocchetti.