Pareggio con pochi sussulti fra Sampdoria e Fiorentina

da Genova

Sampdoria tonica. Più di Toni. Palombo e Volpi imbrigliano il centrocampo viola, Accardi si trasforma in vero baluardo della difesa e al tridente blucerchiato manca solo la zampata vincente. Così la gara tra Sampdoria e Fiorentina, con due degli attacchi più forti del campionato, finisce con uno 0-0 senza troppe occasioni. Match giocato tatticamente da dieci e lode a scapito però dello spettacolo. Poi c'è stato Mutu che ha detto poco, Blasi che ha avuto l'unica occasione viola ma ha mandato a lato, Bazzani che si è visto annullare un gol per fuorigioco dopo l'ennesimo tiro di Franceschi. Così la Sampdoria nell'ultima mezz'ora ha dato vita ad un forcing sterile, mentre per Prandelli c'è stato solo il tempo per recriminare contro un terreno di gioco del Ferraris che non esalta certo le qualità tecniche degli attaccanti, a cominciare da Toni, comunque poco tonico.