Pari tra Arsenal e Liverpool I turchi affondano il Chelsea

Adebayor porta in vantaggio i londinesi al 22' pt. Capitan Gerrard trascina i suoi e propizia il pareggio messo a segno da Kuyt. Nell'altro quarto di finale i turchi di Zico ribaltano il risultato e si impongono 2-1 dopo essere passati in svantaggio

Londra - Tempi strettissimi per l’Europa, solo una settimana fra andata e ritorno dei quarti di Champions, squadre sottoposte a uno sforzo incredibile. E vita dura per l’Arsenal davanti ai veterani di Champions del Liverpool con il quale intreccia un duello sfinente: dopo questo quarto, sabato si replica nuovamente in campionato e quindi martedì 8 aprile ritorno ad Anfield, tre partite in sette giorni.

Inizia il match e i Reds sembrano anestetizzati ma come Adebayor porta in vantaggio l’Arsenal (22’pt) su imperioso stacco di testa, la replica di Gerrard e compagni è letale: pareggio in tre minuti (25’ pt). A trascinare il pallone nella metà campo dell’Arsenal è proprio Gerrard, scambio, palla in mezzo all’area dove Kuyt in scivolata fra due avversari mette in rete da un metro.

Partita sempre viva, l’Arsenal reclama un penalty per trattenuta di Kuyt su Hleb abbastanza evidente, il Liverpool perde campo ma non rischia mai seriamente, Torres sempre molto vivo e pericoloso nei contropiede. Partita che rimane apertissima.

Grande sorpresa nell’altro quarto di Istanbul fra il Fenerbahce di Zico e il Chelsea di Drogba. Londinesi in vantaggio su autorete di Deivid (13’ pt), pareggio nella ripresa con Kazim (20’ st) e poi è lo stesso Deivid (35’ st) a regalare ai turchi uno stupendo sogno.