Un pari che non serve a nessuno

Empoli. Un pareggio che muove due classifiche pericolose e lascia recriminazioni da entrambe le parti. L’Empoli mette sul piatto della bilancia due pali (nel primo tempo Pozzi al 2’ imbeccato da Giovinco, e Pratali dalla distanza al 31’) e lamenta di essere stato raggiunto nel finale. I liguri reclamano perché sul gol di Giovinco due interventi consecutivi ai limiti del regolamento non venivano sanzionati dall’arbitro Giannoccaro. Lo stesso Giannoccaro lasciava correre l’intervento ai danni di Juric in area da sanzionare con il calcio di rigore all’11’ del secondo tempo.
Il Genoa, più tecnico ma poco portato alle conclusioni, sembra rigenerato dai cambi e nella ripresa riacciuffa l’incontro; Empoli tonico ma con vistoso calo di condizione alla distanza. Giovinco, ma non è una novità, il migliore in campo. Leon bravo a rianimare il Grifone non ancora uscito completamente dalla crisi.