« Il pari? Colpa mia. Ma voglio rispetto»

Jacopo Casoni

da Milano

«Abbiamo giocato un'ottima gara». Walter Novellino è felice per il punto strappato dalla Samp a San Siro e trova modo di assolvere la squadra anche per la rimonta subita negli ultimi minuti. «L'errore è mio: il cambio di Olivera forse è stato un po' affrettato e siamo arretrati troppo. La mancata espulsione di Cordoba sul fallo da rigore? Ripeto: io ho sbagliato la sostituzione... errare è umano». Dopo l'autocritica, Novellino, però, si toglie qualche sassolino. «Non mi è piaciuto il poco rispetto per l'allenatore e per l'uomo da parte dei media di Genova, ma oggi abbiamo ottenuto un grande risultato. Abbiamo stabilito un record negativo (15 partite consecutive senza vittorie, ndr), ma questo è un nuovo campionato, l'altro è passato. Abbiamo venduto grandi giocatori e deciso di puntare sui giovani, credo di avere una buona squadra». Brutte notizie per Parola, uscito dal campo a metà del primo tempo: ha riportato la frattura della mascella.