È pari l’unico derby della stagione

Un punto per uno non fa male a nessuno. Il derby Primavera all’Andersen di Sestri Levante finisce 1-1 (gol di Icardi e William). Il risultato non fa una grinza: meglio la Samp nella prima frazione, più vivace il Genoa nella seconda. Pari anche il derby del tifo con i sostenitori rossoblù sistemati nell'ala est dell'impianto sportivo e quelli blucerchiati nell'ala ovest. Sugli spalti anche il presidente della Sampdoria Riccardo Garrone che è andato via qualche minuto prima del fischio finale. La Sampdoria parte con il piglio giusto e dopo sei minuti potrebbe passare in vantaggio con Monticone. La risposta del Genoa è quasi in fotocopia: cross di Bani per la testa di Said che esalta i riflessi di Tozzo. Per sbloccare il match ci vorrebbe una magia ed è quella che s'inventa al 20' l'argentino Icardi quando ruba il tempo alla difesa rossoblù e fulmina Lagomarsini con un diagonale imparabile. La Samp sembra prendere le redini della gara, ma nel momento migliore subisce il pari del Genoa a causa di una distrazione difensiva: Sturaro calcia una punizione dalla trequarti che attraversa tutta l'area e trova libero William Nascimento che da due passi non sbaglia. Al 31' Beretta avrebbe sui piedi l'occasione per riportare in vantaggio la Samp, ma cincischia troppo davanti al portiere. Ripresa a tinte rossoblù: al 24' Nascimento si vede annullare un gol per fuorigioco che scatena le proteste di mister Novelli. Poi Mannella colpisce il palo di testa. Soddisfatti i due allenatori. Tufano: «I ragazzi sono stati in partita fino all'ultimo di fronte a un ottimo avversario». Novelli: «Siamo andati in svantaggio nel nostro momento migliore. Il gol di William mi sembrava regolare».
Le pagelle della Sampdoria:
TOZZO 6,5: Salva la porta sul colpo di testa di Said, ma sul gol del Genoa non può fare nulla.
RASO 6: William gli fa «la barba» in occasione del pareggio. (dal 40 st. SERRANO sv).
ROLANDO 6,5: Partita senza macchie.
SAMPIETRO 6: Nel primo tempo perde troppi palloni,nel secondo si fa perdonare.
PIANA 6: Come tutta la difesa si distrae sul gol del Genoa.
MONTICONE 6,5: Meglio da attaccante che da difensore. Meritava di segnare almeno un gol.
GHIGLIA 6,5: Il suo duello con Bani finisce in parità.
ZAMPANO 6: Primo tempo sotto tono, cresce nella ripresa.
ICARDI 7: Il suo gol è la cosa più bella della partita. (Dal 34 st. SAVIC sv).
MARTINELLI 7: Efficace cerniera in mezzo al campo. Fa sempre la cosa giusta.
BERETTA 6: Ha un solo guizzo sul finire del primo
tempo, ma non coglie l'attimo. (Dal 14 st. XAYSENSOURINTHONE 6,5: Entra subito in partita e crea qualche grattacapo alla difesa rossoblù).
Le pagelle del Genoa:
LAGOMARSINO 6: Non deve compiere grandi parate, ma trasmette sicurezza alla squadra.
BANI 6,5: Dai suoi piedi partono i cross migliori. Splendida la palla che serve a Said nel primo tempo. Da tenere d'occhio.
GUARCO 6: Bada più a difendere che a offendere.
MEUCCI 6,5: Bravo, ma un po' troppo falloso.
MANNELLA 6,5: Distratto sul gol della Samp, ma sfortunato quando prende in pieno il palo nella ripresa.
KRAJNC 6,5: Partita perfetta se non si fosse «addormentato» sul gol di Icardi.
SAID 7: Una spia nel fianco della difesa blucerchiata. Va vicino al gol nel primo tempo, esce stremato nella ripresa (Dal 27 st BUONGIORNO sv).
STURARO 6,5: Nel primo tempo fatica a trovare la posizione, nel secondo tempo prende in mano la squadra. Deve imparare a contenere alcune "rudezze".
CANDIA 6: Senza infamia e senza lode.
MAISTO 6,5: Come tutta la squadra cresce nella ripresa e sfiora anche il gol.
WILLIAM 7: A tratti sembra imprendibile.