Parificazione a rischio

Rischia la bocciatura all’esame del Ministero della Pubblica Istruzione il progetto, firmato dall’assessore milanese all’Educazione, Bruno Simini, per trasformare la scuola di via Quaranta in un istituto parificato. Se questa proposta venisse accolta, la scuola verrebbe riconosciuta dallo Stato, vi si insegnerebbero programmi italiani ma resterebbero margini di autonomia per l’insegnamento islamico in lingua araba.
Ma come sono andate esperienze analoghe all’estero? In qualche caso si è trattato di un successo: la scuola Al Sadiq al Zahra di Londra , fondata nel 1991, sforna ottimi studenti pronti per l’università. Ad Eindhoven, in Olanda, fu fondata la prima scuola islamica elementare. Nacque negli anni ’70 per iniziativa di un emigrato e finì nel mirino nello scorso novembre dopo l’omicidio di Theo Van Gogh, quando nei Paesi Bassi emerse un sottobosco di islamismo militante pronto a collaborare con i terroristi.