A Parigi accelera Michelin

Il nuovo rialzo del greggio ed i dati deludenti nella grande distribuzione hanno penalizzato ieri la Borsa di New York, i cui indici hanno annullato le poche frazioni di guadagno realizzate nei primi giorni della settimana. Wal-Mart, Federated e Bed Bath riescono a contenere le perdite intorno allo 0,5%. In netto calo il farmaceutico Merck, che arretra del 3,5% dopo la sentenza sulla tossicità del farmaco Vioxx. Tra le poche variazioni positive in rialzo del 3% per Boston Scientific, dopo il via libera del governo per l’acquisizione di Guidant. Sempre positivo il mercato di Tokio, con l’indice Nikkei giunto a sfiorare quota 17.500. Più incerto l’andamento delle piazze europee, con gli indici quasi piatti. A Francoforte brilla Sap (più 3,7%), mentre restano deboli le quotazioni dei titoli dell’auto. A differenza di Parigi, dove Michelin guadagna il 3,5%, mentre arretra Sanofi-Aventis dell’1,1% sulla scia del ribasso dell’americana Merck. A Londra balzo di Partygaming (più 10,4%).