A Parigi avanza Lagardère

Le notizie economiche dagli Usa hanno condizionato ieri l’andamento di New York, con gli indici principali che hanno subìto erosioni, specie nella prima parte della riunione. Ad aggravare il quadro borsistico il crollo di Ford, intorno al 4% alla notizia di una perdita, per il 2006 stimata in poco meno di 6 miliardi di dollari. Giù anche General Electric (meno 1%), mentre i titoli tecnologici sono apparsi irregolari, con XM Satellite in crescita del 9%, ma cedono frazioni Oracle e Applied Materials. In Europa le notizie aziendali hanno premiato a Zurigo il titolo Richemont, in crescita del 2%, mentre a Parigi svetta Lagardère (più 3,2%); sulla piazza francese ancora cedente Casino Guicard (meno 3,2%). Moti di consolidamento a Francoforte per Man, che guadagna oltre il 5%, ma cresce anche Continental (più 2,4%). Ad Amsterdam Abn Amro (più 2%) cresce ai rumors di un interesse da parte di Bank of America.