Parigi, scontri per le parole del Papa sui preservativi

Giovani di
estrema destra e attivisti di estrema sinistra si sono fronteggiati, davanti alla cattedrale di Notre Dame: un ferito e tre arresti. <strong><a href="/video.pic1?ID=scontri_parigi_23_3_09">Guarda il video</a></strong>

Parigi - Scontri davanti alla cattedrale di Notre Dame, nella capitale francese, tra giovani di estrema destra e altri di estrema sinistra che manifestavano contro le dichiarazioni di papa Benedetto XVI sull’inefficacia dei preservativi contro l’Aids. Una trentina di manifestanti, secondo fonti della polizia, ha gettato preservativi sul sagrato della cattedrale mentre i fedeli uscivano dalla messa domenicale.

Una persona è rimasta ferita e altre tre sono state arrestate negli scontri tra i manifestanti e una ventina di militanti di estrema destra che esponevano uno striscione con la scritta "Lascia stare il mio Papa". I manifestanti mostravano immagini del Papa accompagnandola con lo slogan "Benedetto XVI assassino".

Papa Ratzinger aveva detto martedì scorso, in viaggio verso l’Africa che i preservativi rendevano più difficile la battaglia contro l’Aids, riaffermando peraltro posizioni già note della Chiesa cattolica sull’argomento. Una pioggia di critiche ha fatto seguito in Francia alle sue affermazioni, tanto da far crollare nei sondaggi il consenso nei confronti del Papa anche da parte dei cattolici.