Parini L’«Onda» censura gli altri studenti Tensione al liceo

L’altra mattina al liceo classico Parini i ragazzi del gruppo di destra Blocco Studentesco hanno cercato di volantinare davanti alla scuola per illustrare alcuni passaggi della riforma. Pochi giorni prima del 25 aprile, i militanti erano già stati cacciati dagli studenti dei collettivi di sinistra e stavolta sono tornati a ranghi raddoppiati. «Una chiara provocazione» commentano i Collettivi che, evidentemente poco aperti alle idee diverse dalle loro, hanno deciso di cestinare i volantini. Fin dalla 7,45 del mattino si sono presentati davanti al portone del liceo armati di sacchi neri dell’immondizia. «Amici - hanno detto ai compagni - mettete quei volantini al loro posto, tra i rifiuti». Ovviamente c’è stato qualche momento di tensione, tra «Andate via» e «No, rimaniamo qui». «Chi vive nell’ignoranza - sostengono i collettivi - ha poco da parlare di come sarebbe bella una scuola con un libro di testo unico e il 150 per cento di ore di educazione fisica in più, perché le uniche cose che queste proposte ricordano sono il detto “mens sana in corpore sano” e i sussidiari unici con cui trasformavano la generazione dei nostri nonni in una schiera di Balilla».