Paris Hilton, che sbadata: guidava la Bentley senza patente

L'ereditiera sorpresa alla guida della sua auto senza il certificato di guida: le era già stato ritirato lo scorso settembre per essersi messa al volante ubriaca

Los Angeles - Paris Hilton rischia 90 giorni di reclusione per aver guidato senza patente, dopo che lo scorso 7 settembre le era stata ritirata per guida in stato di ebbrezza. L'ereditiera è stata fermata alle 23 di ieri sera dalla polizia di Los Angeles a bordo della sua lussuosa Bentley Continental Gtc azzurra da 190.000 dollari, mentre procedeva sul Sunset Boulevard a fari spenti. Durante i controlli di routine gli agenti hanno scoperto che la patente della modella era stata sospesa mesi fa perché sorpresa ubriaca al volante di una Mercedes. La corte l'aveva anche condannata a 36 mesi di libertà vigilata, concedendole la sospensione condizionale della pena.

Sequestro dell'auto In questo ultimo incidente Hilton non è stata arrestata ma la sua vettura è stata sequestrata. Adesso dovrà comparire in tribunale per rispondere del reato di aver guidato senza la patente. Se il giudice davanti al quale dovrà comparire valuterà che ha violato la libertà vigilata potrebbe anche condannarla a tre mesi di reclusione. Il portavoce della starlette, Eliot Mintz, ha difeso la sua cliente sostenendo che Paris probabilmente ignorava che la patente le fosse stata ritirata. "Non credo", ha affermato, "che sapesse se le fosse o non le fosse consentito guidare. Non so se questa informazione le fosse stata chiaramente comunicato".