Parisi chiede «chiarimenti» sui civili uccisi

Roma. Il ministro della Difesa, Arturo Parisi, ha chiesto ieri chiarimenti sull’uccisione di civili in Afghanistan. La richiesta segue il duro intervento, a Kabul, del presidente afghano Hamid Karzai che, alcune ore prima, aveva detto: «Queste morti non saranno più tollerate. Il nostro popolo sta soffrendo. Non è accettabile». «La denuncia del presidente Karzai (...) ci chiama a essere più esigenti, molto più esigenti, e ci chiama - ha affermato Parisi - a chiedere chiarimenti e assicurazioni definitive». Il ministro ha aggiunto che intende parlare di questo tema con il Segretario generale della Nato, l’olandese Jaap de Hoop Scheffer. Un’ottantina di presunti talebani sono stati uccisi ieri nelle operazioni congiunte condotte dalla Nato e dalle forze afghane al confine con il Pakistan. Tra le vittime ci sarebbero anche dieci civili pachistani.