Parisi e Sala gemelli? No, diversi

Per nulla simili e anzi opposti su tasse, moschee, sicurezza, coppie gay e famiglia

No, i due manager non sono uguali. E per l'ultima volta sfatiamo il luogo comune più abusato di questa campagna elettorale. Certo, Sala e Parisi sono entrambi manager, entrambi sono stati direttori generali a Palazzo marino (Sala con la Moratti e Parisi sotto la giunta Albertini), ma le differenze fra i due sono parecchie. E per chi non fosse ancora convinto, ad urne aperte, basta ridare una rapida occhiata ai programmi. Due piani che disegnano una Milano diametralmente opposta. Quella di Stefano Parisi (centrodestra) è una città in cui torneranno i vigili di quartiere e la lotta agli abusivi, sia nei mercati sia nelle case occupate, sarà seria. In cui ci saranno aiuti alle famiglie numerose e meno tasse. La Milano di Sala avrà sì meno tasse ma anche una maxi moschea e una sicurezza studiata solo a tavolino.