Park dell’Acquasola, altro stop

Resta sospeso il destino del parcheggio dell’Acquasola: la giunta comunale ha espresso un «indirizzo politico» che punta a limitare in futuro la costruzione di parcheggi a rotazione in centro. L’iter del park dell’Acquasola, però, è condizionato alla concessione di una proroga da parte della Regione e ad eventuali valutazioni archeologiche. «La linea della giunta è quella di non dare spazio a nuovi parcheggi che non fanno altro che attrarre traffico» sottolineato l’assessore Paolo Pissarello. E aggiunge: «Bisogna puntare sui parcheggi di interscambio a cornice e sui parcheggi di pertinenza, per diminuire il numero di auto parcheggiate in strada». Pissarello non ha escluso di tentare di nuovo la via di una transazione con la Sistema Parcheggi, azienda che sta realizzando il park, per trovare una soluzione. Intanto, la Conferenza dei Servizi convocata ieri per esaminare la pratica del parcheggio, ha rinviato ogni decisione. Lo annunciano i capigruppo consiliari dei Verdi in Regione e Comune, Cristina Morelli e Andrea Brignolo. Ora a pronunciarsi dovrà essere la Regione che si era riservata di concedere una proroga al costruttore, in attesa della pronuncia del Comune. Che, a sua volta, rilancia la palla alla Regione.