PARLA IL DIRETTORE GENERALE ATTILIO FERRARI

Ennio Montagnani

Circa 36 miliardi in gestione, tra sottoscrittori retail e istituzionali. Una quota di mercato del 5% circa e un miliardo di patrimonio nel segmento previdenziale e assicurativo. Sono i numeri di Arca, la società di gestione del risparmio delle Banche popolari che si posiziona tra le principali in Italia. Nello specifico segmento dei Fondi Comuni, con una quota di mercato pari al 5%, vanta circa 650mila sottoscrittori e oltre 27 miliardi in gestione. Sono 21 i fondi comuni d’investimento offerti al pubblico.
Nei primi mesi del 2006, sono stati lanciati i fondi Arca Rendimento Assoluto che utilizzano la nuova strategia di diversificazione Multi Strategy Multi Manager, elaborata in collaborazione con Russell Investment Group. La combinazione di strumenti tradizionali (azioni e obbligazioni) e di strategie innovative apre nuove opportunità a un’ampia fascia di risparmiatori.
Infatti, sottoscrivendo Arca rendimento assoluto t3 (per il quale sono sufficienti 100 euro), l’investitore usufruisce di un portafoglio nel quale, insieme ad azioni e reddito fisso, beneficia della gestione attiva delle valute, degli strumenti d’investimento immobiliari, della cosiddetta strategia «portable Alpha» (tramite cui è possibile ricavare l’extra rendimento del gestore rispetto all’andamento di mercato) e, per il solo fondo Arca rendimento assoluto t5 (per il quale si richiedono diecimila euro di investimento minimo), anche fino al 20% di hedge funds. Grazie alla pluriennale collaborazione con Russell Investment Group, Arca è stata anche la prima Sgr italiana a lanciare un Fondo di Fondi Multi Manager, Arca Cinquestelle, articolato in cinque comparti con diversi e crescenti profilo di rischio/rendimento. Prodotti che consentono di investire nei vari mercati, sfruttando la capacità di Russell Investment Group nel selezionare i migliori gestori internazionali. Un’esperienza importante replicata, qualche anno dopo, con Arca Multifondo, il fondo di fondi misto, in fondi comuni Arca e in prodotti di terzi, composto da sei soluzioni d’investimento a scelta del sottoscrittore, e che ha permesso ad Arca di diventare tra le società leader nel segmento «Fondi di Fondi» con una quota, in termini di patrimonio, pari a circa il 30 per cento. Per tutti i lavoratori attenti alla propria previdenza integrativa, Arca è in grado di offrire i suoi Fondi Pensione Aperti. Arca Sgr è infatti il secondo gestore di Fondi Pensione Aperti in Italia, con circa 560 milioni in gestione e oltre 67mila aderenti. Oltre ad Arca Previdenza, articolato in 4 linee d’investimento (una azionaria, una bilanciata, una bilanciata obbligazionari e una monetaria a capitale garantito), Arca Sgr gestisce Arca Previdenza Aziende, il Fondo Pensione dedicato alle adesioni collettive. In gennaio Arca ha lanciato un ulteriore comparto, con rendimento minimo garantito pari al 2% annuo, che si va ad aggiungere alle 4 linee tradizionali (monetaria, obbligazionaria, bilanciata ed azionaria) e che amplia l’offerta di prodotto dedicata alle adesioni collettive. Per la clientela istituzionale, infine, Arca Sgr gestisce una massa complessiva di circa 9 miliardi e si posiziona tra le prime società per volumi di gestioni in delega affidate da istituzioni e da altre società di gestione.