Parlamento ad alta velocità

Trentacinque minuti: è stata la durata sprint del question time alla Camera di ieri, il primo della sedicesima legislatura. La durata media delle risposte rapide dei ministri alle interrogazioni urgenti dei parlamentari nella scorsa legislatura era di un’ora e 10 minuti. Una sveltezza, questa del new deal a Montecitorio, che sarebbe dovuta anche alla riduzione del numero dei gruppi parlamentari avvenuta dopo le ultime elezioni, in cui sono usciti dalle Camere gruppi storici come quelli della sinistra radicale. I ministri che ieri hanno inaugurato il question time sono stati quello dell’Interno Roberto Maroni, quello per l’Attuazione del programma Gianfranco Rotondi ed Elio Vito ai Rapporti con il Parlamento.