Il Parma affonda il Bari Ora la vetta è a 1 punto

Pubblico record, oltre 40 mila spettatori a Bari per lo scontro al vertice con il Parma alla decima gara utile: gli emiliani affondano la formazione di Antonio Conte con Vantaggiato e Paloschi, si avvicinano alla vetta del campionato cadetto e spezzano la serie pugliese di 16 risultati positivi. Il Bari resta comunque primo: il peccato è quello di aver sofferto troppo la pressione per la sfida che vale la serie A.
Rallentano dietro Livorno e Brescia: i toscani sono rimontati su rigore nell’extra-time dopo la splendida punizione di Diamanti, mentre i lombardi a Piacenza terminano in nove contro dieci sfiorando il successo. La Triestina irrompe nella zona playoff con tre rigori (di cui uno sbagliato) e due espulsi nelle file del Rimini: davvero insufficiente l’arbitraggio di Tozzi. Altre contestazioni per Pierpaoli e Bergonzi per le consuete moviole su rigori e fuorigioco. In coda, vince l’Avellino che aggancia il Treviso a quota 31 punti: ora l’ultima posizione è affare per due.