Parma, antiquariato e modernariato a Mercanteinfiera

Tour a caccia d'oggetti d'antan e da collezione alla Fiera di Parma dal 3 all'11 marzo. Da ArtistiInMostra alla rasegna dedicata ad Anselmo Ballester, il fondatore della pubblicità cinematofrafica

Mercanteinfiera Primavera, la Mostra internazionale di modernariato antichità e collezionismo va in scena alla Fiera di Parma dal 3 all’11 marzo 2012: una piccola “città dell’antiquariato” con più di mille espositori italiani e stranieri. Mercanteinfiera deve la sua fortuna, oltre all’elevata qualità espositiva, anche alla capacità di rinnovarsi e di proporre nuove tendenze. Così nell’edizione primaverile torna ArtistiInMostra che, giunto alla seconda edizione, rappresenta un importante appuntamento fieristico italiano nel quale autori e appassionati d’arte potranno incontrarsi e dialogare tra loro, contrattando personalmente le opere d’arte presentate alla rassegna per un giusto connubio tra antiquariato ed arte contemporanea. ArtistInMostra si terrà presso il quartiere fieristico di Parma il primo weekend di marzo 2012 e venerdì 9, sabato 10, domenica 11 marzo 2012.

Novità l lancio, sempre a primavera, dell’avant-premiere del prossimo autunno, una sezione dedicata interamente ad auto e moto d’epoca ricambi e automobilia: Mercanteinauto. Sempre interessanti e molto seguiti gli eventi collaterali: quest’anno in collaborazione con il Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma, c’è la mostra Il cinema nel grande cartellonismo di Anselmo Ballester. Fiere di Parma ha infatti deciso di dare spazio al collezionismo focalizzando l’attenzione su un tema ricco di spunti come quello cinematografico: Anselmo Ballester (Roma 1897-1974) è il fondatore della pubblicità cinematografica, di cui resta il caposcuola e il massimo esponente con oltre tremila manifesti realizzati e conservati. Ballester fu illustratore, decoratore, scenografo, disegnatore commerciale, di moda e di architetture per gli interni, oltre che paesaggista e pittore di arte sacra. Fu però, soprattutto, un ritrattista di straordinaria creatività e abilità calligrafica, qualità essenziale in questa nuova arte. Da segnalare anche "Ma dove vai bellezza in bicicletta" mostra dedicata alle due ruote, sinonimo anche di Collezionismo con lala riscoperta dei cicli d’epoca, dei ricambi, dei pezzi che hanno fatto la storia non solo di uno sport molto popolare, ma di una parte di storia d’Italia. Fiere di Parma e l’Unione Velocipedistica Parmense hanno unito le forze per la creazione di una piccola collaterale dedicata a questo tema.§
Informazioni: mercanteinfiera.it