Parma, capitale europea della gola

Parma, sede non a caso dell’Authority europea per la sicurezza alimentare, www.efsaparma.it, è una delle città più golose dell’Italia intera. Tutti conoscono il Parmigiano e il prosciutto crudo, ma sono tanti i suoi tesori anche all’interno delle tipologie evidenziate in questa pagina: alle alici Rizzoli vanno affiancate quelle di Zarotti e di Delicius, e alle conserve di pomodoro della Ortolina quelle di un altro marchio storico come Mutti. E a livello di salumi guai non gustare la spalla di San Secondo, il salame di Felino, lo strolghino e la mariola così come il cotto di Branchi. E per un dolce finale di pasto la Spongata, nella versione di Berceto in collina o quella di Busseto in pianura, e il liquore Nocino che arriva da Noceto. E ancora i funghi che arrivano dalle colline e dai monti tra Berceto e Borgotaro e tutti i primi della tradizione: tortelli, anolini e savarin di riso. È un mondo a tutta acquolina che la Gazzetta di Parma segue con attenzione e intelligenza con due pagine ogni giovedì.