Il Parma si smarrisce e il Catania ne approfitta

Catania. Il Catania c’è per due tempi, il Parma solo per uno. O meglio, i giallobù reggono perfettamente il confronto sul piano tattico e tecnico fino al 39’ pt, minuto che segna l’espulsione di Grella (già ammonito) per un inutile fallo su Corona. Fino a quel momento la gara era stata equilibrata con la traversa colpita al 18’ da Dessena e il Catania, vicino al gol con Spinesi, reclamava un rigore per un contatto in area di Ciaramitaro su Izco. Penalty che arrivava al 21’ della ripresa. Traversone dalla destra di Silvestri, trattenuta di Bocchetti su Colucci che va giù. Rigore trasformato da Spinesi. Con gli inserimenti di Kutuzov, Paponi e Cigarini, Pioli cercava di dare centimetri e profondità all’attacco. L’azione del Parma però, appariva sterile e velleitaria; il Catania controllava e raddoppiava al 38’ con Caserta.